ROTOMORS
GDI-1-6 2-2
Automatic platform with 6 jaws linked by 2+2 and built-in hydraulic cylinder for full

ROTOMORS
IDRO-P
Automatic indexing chuck for clamping of parts with more machining axis

ROTOMORS
SP-VL2
180°-Twin pallets exchanger system with manual and automatic pallets

La crescita trainata da un treno (IT)

Ingenti gli investimenti nel treno ad alta velocità e nello sviluppo ferroviario asiatico

E’ nel settore ferroviario l’ultima innovazione Rotomors.
Sempre attenta a come si evolve il mercato, la società Torinese, passato il momento dell’eolico punta dritta sui treni, un settore che non sta risentendo più di tanto della crisi economica.

GD-RF

GD-RF 3+3



Specializzata nelle attrezzature per macchine utensili, Rotomors è leader mondiale nella progettazione e produzione di sistemi di bloccaggio pezzi a elevato contenuto tecnologico, nello sviluppo di sistemi cambio pallet automatici per torni verticali e centri di lavoro e di navette cambio stampi per presse.

“Grazie agli investimenti per il treno ad alta velocità e allo sviluppo dei Paesi asiatici, ancora in ritardo nel settore ferroviario - spiega Mario Bertorello, presidente dell’azienda di Grugliasco (Torino) fondata nel 1966 -, abbiamo trovato spazi interessanti in questo mercato”.

Una scelta che ha permesso di avere una minore concorrenza e di evitare i temibili competitor cinesi che preferiscono lavorare con la fascia più bassa del mercato. Incide meno invece la crisi del settore automobilistico che pesa per circa il 20% sul giro d’affari della società torinese.

Azienda internazionale con due filiali in Francia e Germania, oltre a una vasta rete internazionale di distribuzione e rappresentanza, Rotomors realizza il 70% del proprio fatturato oltre frontiera con Stati Uniti, Cina e Giappone come mercati principali.

L’innovazione tecnologica è uno dei cardini della società guidata da Mario Bertorello che vanta un ufficio tecnico che negli anni è stato capace di sfornare numerosi brevetti. Un’attività che ha permesso a Rotomors di avere alle spalle oltre diecimila progetti realizzati nel mondo per oltre un migliaio di clienti, divisi tra costruttori di macchine utensili e utilizzatori finali, operanti in diversi settori industriali: automobilistico, aerospaziale, energia, cuscinetti di grande diametro, ruote in lega e ruote ferroviarie. Per quanto riguarda l’offerta, Rotomors realizza sistemi di cambio pallets con una soluzione che prevede la pallettizzazione in linea asservita con navetta a doppia torretta che trova applicazione in numerosi settori. Dall’aeoronautico, all’aerospaziale, per arrivare fino alle macchine movimento terra, navale, petrolifero e i veicoli industriali.

Poi ci sono le grandi lavorazioni con diametri fra 800 - 6.000 mm. Un esempio è dato dalla piattaforma automatica a 6 griffe bilanciate a 2+2 con cilindro idraulico incorporato per lavorazione integrale interna ed esterna utilizzata per la lavorazione di anelli di grandi dimensioni che vanta una potenza massima di chiusura di 40.000 kg.

Da uno dei brevetti della società nasce il Sistema Aps 3/6G che permette di movimentare e centrare, rispetto alla gola di scorrimento, elementi anulari, lasciando lo spazio di lavoro completamente libero. Questo tipo di sistemi sono adatti all’asservimento di più macchine e possono essere utilizzati anche su macchine esistenti. Permettono di effettuare operazioni di carico e scarico, movimentazione e centraggio di elementi anulari su tavola magnetica con un unico attrezzo.

Infine la regina del settore ferroviario, la piattaforma autocentrante GD RF/6 3+3 realizzabile fino al diametro di 1.800 mm, alla quale sono state applicate le ultime innovazioni tecniche specifiche per le ruote monoblocco. Le particolari esigenze di precisione nella finitura del profilo, di rotondità e di equilibratura che sono state ottenute con particolari lavorazioni di tornitura totale. Inoltre la forte presa di serraggio delle piattaforme Rotomors consente una elevata asportazione di truciolo su entrambi i lati della ruota, una grande precisione e la lavorazione di un ciclo completo in due fasi sulla stessa macchina, senza necessità di accumulo pezzi tra la prima e la seconda operazione.

Questa sequenza permette di realizzare un ciclo altamente produttivo e, di conseguenza di utilizzare il binomio centro di tornitura/attrezzatura al massimo dell’efficienza, con notevoli vantaggi sulla qualità finale e sui costi di produzione.

La ricerca dei miglioramenti è rivolta sia su prodotti nuovi, sia su applicazioni esistenti gestendoli con una grande capacità innovativa e con una continua attenzione alla riduzione dei costi di gestione.

 

 

Company associated with
UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE

Rotomors SpA - via A. Maserati 62/64, gia' via San Paolo - 10095 Grugliasco (TO) - Italia
Tel. (+39) +39 011 785757 - Fax (+39) +39 011 789238 - P.I./C.F./R.I. 00471450015